Cloud ibrido - NTY Blog - NTY.it

Cerca




Vai ai contenuti

Menu principale:

Cloud ibrido

Pubblicato da Anty in Cloud · 12/12/2013 15:58:59
Tags: Cloud

Lavorando connessi al Cloud
Il cloud computing è disponibile in diverse forme: cloud pubblici, cloud privati e cloud ibridi.

Alcune aziende, come Google e Amazon, utilizzano la maggior parte delle proprie risorse IT nel cloud. Hanno scoperto che può eliminare molti dei vincoli complessi dall'ambiente di elaborazione tradizionale, incluso lo spazio, il tempo, il potere, ai costi di gestione e manutenzione.Il cloud computing è un insieme di risorse di calcolo distribuite su più server e messe a disposizione come un unico servizio attraverso Internet. Il cloud fornisce

attraverso la virtualizzazione delle risorse dislocate fisicamente su più server, e quindi rispetto ad un ambiente di hosting tradizionale, il cloud assicura due enormi vantaggi:

• Un'altissima affidabilità, grazie alle risorse distribuite su più server ridondati tra loro.
• Una scalabilità hardware infinita, grazie alla possibilità di aumentare le risorse con facilità in qualsiasi momento senza lunghi downtime, ma con un semplice riavvio del cloud server.

CLOUD PUBBLICO - PUBBLIC CLOUD

La complessità nel realizzare strutture Server adeguate interne e l'aumento dei costi di gestione hanno obbligato molte organizzazioni a guardare al di là delle loro mura in questi ultimi anni, per una maggiore convenienza e flessibilità della loro struttura IT hanno deciso di affaciarsi al Cloud, al Cloud Pubblico.
Il Cloud pubblico permette agli utenti finali di creare servizi su sistemi che sono ospitati e gestiti al di fuori delle loro mura. La differenza sostanziale rispetto ai tradizionali servizi gestiti internamente è che le istanze sono tutte virtualizzate e che possono essere create, aggiornate e risolte utilizzando un API.

Generalmente i clienti pagano mensilmente in base alle sole risore che consumano, e grazie alle nostre infrastrutture Cloud possono modificare le risorse necessarie senza interventi e perdite di tempo.

Il Cloud pubblico consente l’erogazione e la condivisione dei servizi di cloud computing ad un numero considerevole di utenti.
E' una tipologia di configurazione che garantisce un’elevata scalabilità ed una ottimizzazione nelle prestazioni a prezzi fortemente competitivi.
Questo schema permette all’azienda di avere accesso alla rete senza disporre di un data center interno, liberandosi così dei compiti di gestione delle risorse hardware. Si azzerano dunque sia i costi di manutenzione delle risorse fisiche sia i costi legati alle licenze dei software in uso.
Come soluzione, il cloud pubblico si adatta ad ogni tipo di azienda e risulta ottimale per le piccole realtà che necessitano di un numero ristretto di applicazioni.
Vi sono, da parte di alcuni, delle riserve rispetto a questo modello di servizi cloud. Riserve che riguardano principalmente gli aspetti legati alla gestione e alla sicurezza dei dati: i file salvati ‘nelle nuvole’ vengono infatti registrati all’interno di un ambiente esterno all’azienda; ambiente dove la gestione e le strategie di protezione dati sono a carico esclusivo del provider dei servizi.

GARANTIAMO LA SICUREZZA DATI GRAZIE AD UNA STRUTTURA PROTETTA DA CHIAVI DI SICUREZZE CRITTOGRAFATE E AD UN MONITORAGGIO H24 DEI TENTATIVI D'INTRUSIONI ESTERNE NON ABILITATE

Il cloud su misura come una camicia
CLOUD PRIVATO - PRIVATE CLOUD


Il private cloud o cloud privato è un’architettura proprietaria che fornisce servizi hosted a un numero limitato di utenti dietro un firewall. Gli sviluppi nella virtualizzazione e negli ambienti distribuiti hanno permesso agli amministratori di reti aziendali e dei datacenter di diventare service provider efficienti che soddisfano le esigenze dei clienti all’interno dell’azienda stessa o, con lo sviluppo di strutture cloud e di proprietà del cliente, all'interno di datacenter. Il "private cloud" viene adottato da un’azienda che desidera o ha bisogno di maggior controllo sui propri dati.

Controllo sicuramente maggiore rispetto a quanto si può avere utilizzando un servizio di terze parti come Elastic Compute Cloud di Amazon o Simple Storage Service.

La realizzazione del cloud privato consente sia di mantenere i dati all’interno della propria struttura operativa andando a soddisfare l’esigenza percepita da molti (ma non reale) di una maggiore sicurezza in termini di gestione dei dati e privacy, sia di utilizzare delle infrastrutture esterne (datacenter) dove andare a collocare l'infrastruttura IT liberando spazio ed eliminando i costi energetici e di manutenzione straordinaria.

CLOUD IBRIDO
La soluzione ibrida è il mix tra le due proposte precedentemente esposte, unendo i benefici e risolvendo alcune problematiche soprattutto in caso di scarsa disponibilità di connettività.
Un po' come portarsi l'ombrello anche se fuori c'è il sole...


Fonti di questo articolo:



Nessun commento

 
NTY.it S.r.l.s. - P.IVA IT-12556711005 - © 2013-2014
Torna ai contenuti | Torna al menu